Caricamento sito...
Vai al contenuto

Cerca nel sito

Adesione

  • Percentuale di contribuzione all’Ente Bilaterale come prevista dal CCNL per i dipendenti da aziende del settore turismo e dal CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi e dall’Accordo Integrativo Provinciale del 28 aprile:
      SETTORE TERZIARIO: 0.35% :(di paga base + contingenza per 14 mensilità) di cui:
    • A carico azienda 0.30% 
    • A carico dipendente 0.05%
      SETTORE TURISMO: 0.40% (di paga base + contingenza per 14 mensilità) di cui:
    • A carico azienda 0.20% 
    • A carico dipendente 0.20%
    *********************************************************************
    PRIMA DI INIZIARE I VERSAMENTI E’ NECESSARIO ISCRIVERE L’AZIENDA ATTRAVERSO IL SERVIZIO ONLINE “EBICOMBOX” 
     
    Per maggiori informazioni contattare l’ufficio EBiCom allo 0422 412639
    *********************************************************************

    Con periodicità Mensile:

    qualsiasi sia la modalità di pagamento.
    Con periodicità Trimestrale:
    aziende fino a tre dipendenti che versino esclusivamente con C/C bancario (no F24).
    Versamento da effettuarsi a favore di: Ente Bilaterale Territoriale della provincia di Treviso
     

    PER BONIFICO BANCARIO IL CODICE IBAN CORRETTO E’ IL SEGUENTE:

    C/O BANCA INTESA Fil. Treviso, Via Indipendenza, 16 – IT64H0306912080100000017710

     
    Modello F24: è attiva a livello nazionale la convenzione con l’INPS per il pagamento dei contributi dovuti al sistema della bilateralità dei settori Turismo e Terziario, che saranno versati utilizzando il Modello di Pagamento Unificato F24 usando:
     l’apposito codice EBTU per il settore TURISMO PUBBLICI ESERCIZI 
     l’apposito codice EBCM per il settore TERZIARIO
    I datori di lavoro dovranno indicare nell’apposita sezione INPS dell’F24, distintamente dai dati relativi ai contributi obbligatori:
     nel campo “codice sede” il codice della sede INPS territorialmente competente (per Treviso: 8400);
    I CONTRIBUTI EBiCom NON SEGUONO L’ACCENTRAMENTO CONTRIBUTIVO INPS QUINDI, IN CASO DI ACCENTRAMENTO CONTRIBUTIVO, BISOGNA COMUNQUE INDICARE IL CODICE SEDE (nel campo precedente ad EBCM o EBTU) DI OGNI PROVINCIA RELATIVA ALLE DIVERSE SEDI OPERATIVE.
     nel campo “causale contributo” il codice del settore (EBCM o EBTU);
     nel campo “matricola INPS” la matricola dell’azienda interessata;
     nel campo “periodo di riferimento” il mese a cui il versamento si riferisce.
    ATTENZIONE: L’Ente Bilaterale Territoriale della provincia di Treviso chiede a tutte le aziende e ai consulenti del lavoro di procedere al versamento dei contributi EBiCom tramite modello unificato F24 per semplicità e per agevolare le imprese.
    Rimangono come modalità residua di versamento che l’Ente chiede di abbandonare il bonifico bancario e il bollettino postale.
  • I servizi alle aziende saranno erogati esclusivamente agli utenti che osservino contemporaneamente le seguenti regole

    1) Applicazione della percentuale di contribuzione all’Ente Bilaterale come prevista dal CCNL per i dipendenti da aziende del settore turismo e dal CCNL per i dipendenti da aziende del terziario della distribuzione e dei servizi e dall’Accordo Integrativo Provinciale del 28 aprile 2000.

    2) Integrale applicazione, da parte del datore di lavoro, delle parti economiche, normative e obbligatorie dei CCNL e dei CIP (Contratti Integrativi Provinciali) e/o dei CIA (Contratti Integrativi Aziendali).

    3) Effettivo versamento dei contributi EBiCom da almeno 6 mesi; nel caso di scoperture contributive, prima di accedere all’intervento le aziende dovranno regolarizzare i periodi di scopertura.

    4) Nel caso di aziende non iscritte ad EBiCom, o di “nuova” costituzione (con dipendenti) da meno di 6 mesi, viene prevista la possibilità di accedere alle misure di sostegno al reddito a fronte del versamento di 6 mensilità della contribuzione disciplinata da EBiCom, calcolata su paga base e contingenza, relativamente a tutti i dipendenti in forza al momento della richiesta di intervento a sostegno del reddito.

     

    Procedura per l’istruzione delle pratiche: la domanda da parte delle aziende può essere inviata via mail agli indirizzi di posta elettronica dell’Ente oppure presentata a mano presso l’ufficio dell’Ente o presso le Associazioni territoriali di Confcommercio.